Ape del letame

La Eristalis Tenace (Eristalis tenax) è una delle circa 460 specie diverse di sirfide presenti in Svizzera. A prima vista è molto simile ad un’ape mellifera, ma ha solo un paio di ali e antenne molto più corte.

Miele dalla concimaia? Vita di un sirfide particolare

Le larve della diffusa Eristalis Tenace (Eristalis tenax), nel linguaggio popolare chiamata anche “ape del letame”, amano svilupparsi nelle fosse di liquame e nei letamai. Per poter respirare, le larve hanno una sorta di tubo telescopico che allungano fino alla superficie del letamaio. Quando la larva di sirfide si trasforma in un insetto alato dopo lo stadio di pupa, appare un animaletto molto simile all’ape mellifera e che viene spesso scambiato con essa (“mimikry”). Le informazioni del Medio Evo sullo sviluppo delle api si basano sul fatto che fossero state scambiate con queste sirfidi. Nell’antichità si riteneva addirittura che per produrre miele ci dovessero essere letame e liquami a sufficienza. Da insetto adulto, il sirfide si nutre esclusivamente di nettare e polline. Così facendo contribuisce all’impollinazione, come altri sirfidi adulti, ed è molto apprezzato in agricoltura. Il miele però non lo produce…

Ulteriori contributi